In apparenza

L’inapparenza è la maschera della profondità

Avviene sempre così. Non sappiamo più come comportarci, come parlare, a chi, e cosa dire. Rimaniamo soli con invisibili travagli, in guerre invisibili, senza vittoria né sconfitta, con una moltitudine di invisibili nemici o, forse, di ostilità. E nel contempo con una folla di alleati -invisibili anch’essi- come la luna del vecchio giardino, come il pesce rosso e persino il gatto.

Ghiannis Ritsos