graphia di una eco

È l’ecografia di un passaggio acquatico della terra. Ricorda la nostra prima patria, patria madre, patria perduta poiché patria mai posseduta. Un ambiente quasi lunare, elementi germinanti, gruzzoli di terra, un movimento immobile: quasi un tempo fermo, ci guarda e ci riguarda. Se fosse un po di mare a cadere nel ventre e vivere e morire fosse il nascere di-verso ?. L’opera di porcellana cruda immersa in un bacino di terra bianca cotta, naufraga passeggera sott’acqua. Un acquatico verso polisemico della nostra prima patria, forse dimenticata.

Video integrale in 4K a cura di: Mauro Santini
https://www.youtube.com/watch?v=wnKTtmcvB_E&t=46s